L’adesione a Vita Amica è riservata alle persone fisiche che sono Soci e/o Clienti delle BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO / CASSE RURALI iscritte nel Libro degli Associati, quali Associati Sostenitori della Mutua.

Per Soci delle BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO / CASSE RURALI sostenitrici della Mutua si intendono:

– le persone fisiche in possesso dello status giuridico di Socio delle BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO / CASSE RURALI iscritte nel libro soci, in regola con gli obblighi sanciti dallo statuto della medesima banca e dalla normativa vigente soprattutto con riferimento al principio della partecipazione allo scambio mutualistico. L’obbligo della partecipazione allo scambio mutualistico si intende rispettato se il Socio è titolare di un conto corrente, anche se cointestato.

Per Clienti degli Associati Sostenitori si intendono:

– i titolari di conto corrente, anche cointestatari; il delegato ad operare sul conto corrente non è considerato cliente tranne nel caso in cui il delegato sia coniuge dell’intestatario del conto corrente e l’intestatario del conto corrente sia già Associato o abbia richiesto di aderire alla Mutua.

Chi desidera diventare Associato deve presentare domanda al Consiglio di Amministrazione. Il CDA accoglie la domanda a suo insindacabile giudizio nella prima riunione utile del medesimo organo.

La domanda deve contenere:

  1. nome, cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza, codice fiscale, titolo di studio e attività svolta;
  2. la dichiarazione di possedere i requisiti per l’ammissione ad Associato;
  3. l’autorizzazione in favore della Mutua di chiedere e ricevere dalle BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO / CASSE RURALI iscritte nel Libro degli Associati, informazioni sull’esistenza e la natura dei rapporti in essere con l’Associato al fine di permettere la valutazione nel tempo della permanenza dei requisiti previsti per lo status giuridico di Associato della Mutua;
  4. l’impegno a versare la quota di ammissione, i contributi e gli apporti dovuti per le prestazioni garantite dalla Mutua;
  5. l’impegno ad osservare le disposizioni contenute nello statuto e nei regolamenti interni e di sottostare alle delibere prese dagli organi sociali.

Al fine di automatizzare le procedure di incasso delle quote e dei contributi l’aspirante Associato deve autorizzare l’addebito permanente sul proprio conto corrente bancario attraverso procedura SDD (ex RID), firmando l’apposito modulo ivi previsto.

La domanda può essere presentata agli sportelli delle BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO / CASSE RURALI iscritte nel Libro degli Associati, in quanto Associati Sostenitori della Mutua.